LA BELLEZZA CHE LASCIA DI SASSO – Loacker

LA BELLEZZA CHE LASCIA DI SASSO

Nel 2019, Matera sarà la capitale europea delle cultura. Oltre i suoi Sassi, Patrimonio dell’Umanità, la città è un tesoro di storia e di vita. Per questo nuovo viaggio Loacker ha scelto…

 

Tutto come una volta. Il tempo sembra essersi fermato a Matera, lasciandole una bellezza senza età. Pronto ad ammirarla?

Verso la Lucania.

La Basilicata è anche detta comunemente Lucania, definita così soprattutto dal 1932 al 1947. Secondo una leggenda, il nome Lucania è stato dato da un popolo diretto verso Sud e che, una volta giunto in questa terra dalla quale si vedeva sorgere il Sole, la chiamò “Terra della Luce”.
Questa leggenda confermerebbe un legame linguistico tra la radice leuk, che ha originato la parola latina lux (“luce”), e quella greca leukós (“lucente, bianco”).

La “Terra della luce” è raggiungibile in auto da Nord tramite l’autostrada A14 Bologna-Taranto con uscita a Bari Nord; prosegui poi  per Altamura-Matera ed esci a Matera 2 per arrivare in centro.

Puoi raggiungerla anche da Roma e Napoli percorrendo l’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria con uscita a Potenza; si prosegue verso Ferrandina Scalo, prendendo l’uscita per Matera e percorrendo il Raccordo SS7 “Appia” fino a Matera 2.

Per vivere a pieno l’incanto di Matera, ti consigliamo di girarla rigorosamente a piedi. Indossa scarpe comode e non dimenticare di infilare nello zaino una bottiglia d’acqua e il gusto fresco di Loacker Lampone-Yogurt.

Sembra che non manchi nulla, il nostro tour può iniziare. La partenza è dalla Villa Comunale, in marcia!

 

Beni architettonici e il Museo Laboratorio della Civiltà Contadina.

Scendi verso via Pentasuglia, dove la strada in pendenza ti conduce a via D’Addozio e al Sasso Barisano. Qui puoi ammirare il Monastero di S. Agostino, edificato nel 1591 e restaurato nel 1747. Dal sagrato della chiesa, la vista si apre dal lato sinistro sul Murgia Timone e il canyon solcato dal torrente Gravina; quello destro, invece, si affaccia sulla Civita: il cuore antico della città protetto dalla Cattedrale e abitato sin dalla preistoria.
Il cammino prosegue fino a giungere in via Fiorentini, proprio al cospetto della Civita: un grande agglomerato di abitazioni e palazzetti costruiti secondo il dettame dell’architettura locale. Il nostro consiglio è quello di passeggiare tra i vicoletti tipici e ricchi di storia, ti sembrerà di essere in un’altra epoca. Restando su via Fiorentini e girando subito a destra, puoi fare un pit-stop al Museo Laboratorio della Civiltà Contadina.

 

Indietro nel tempo.

L’area del Museo è di circa 500 metri quadri e ci si può immergere in prima persona nello spirito dei Sassi di Matera, infatti si possono ammirare una serie di abitazioni storiche collegate tra loro per esigenze espositive. Il primo ambiente, ad esempio, riproduce un “lamione soppalcato”: un unico vano costruito nel XVI secolo che prolunga il volume di una grotta preesistente e che consentiva al nucleo familiare di isolarsi dagli animali durante la notte. La popolazione dei Sassi era costituita per il 70% da contadini, il restante 30% erano artigiani che si prodigavano per soddisfare tutte le esigenze locali. Tanto è vero che nella casa museo, oltre ad essere tenuti in vita gli aspetti della quotidianità, ci si può divertire a conoscere gli attrezzi dei mestieri di una volta.
Il Museo è sicuramente un’esperienza ricca di cultura che stupirà i più piccoli e incuriosirà i più grandi.

 


Rinfresca la mente e il palato.

Il bello di questo itinerario è che puoi unire l’utile al dilettevole. Da una parte rinfreschi le tue conoscenze di storia e dall’altra la tua voglia di prelibatezze estive.
Loacker Lampone-Yogurt è quello che ci vuole. Il vero sapore della frutta, scelta con cura, abbraccia le note cremose dello yogurt. Il risultato è una sensazione che rigenera da cima a fondo. Infatti, tra due cialde fragranti c’è il 71% di fruttata crema. Pensa che per 100g di crema, vengono utilizzati 10g di lamponi maturati al sole. Quando si parla di qualità, Loacker è sempre in prima fila. Per il tuo viaggio ti consigliamo i pratici Loacker Lampone-Yogurt da 37,5g, perfetti come compagni di avventure ed esperti di relax estivi.

 

La Casa Grotta.

Dopo la pausa, riprendi via Fiorentini e sali in via Madonna delle Virtù. Percorrendola tutta, arrivi in via Buozzi e raggiungi la Casa Grotta di Vico Solitario. È incredibile come il tempo si sia fermato, l’arredamento e tutto ciò che hai intorno è quello della città antica. Il Gruppo Teatro Matera gestisce in prima persona questa perla rurale e spesso mette in scena delle rappresentazioni che rendono tutto ancora più realistico.
Tornando su via Buozzi e tagliando verso l’interno, puoi fermarti al Belvedere di Piazzetta Pascoli per scattare delle foto al bellissimo panorama: la città dei Sassi in tutto il suo splendore.
Sei al centro di Matera, sei al centro di una pagina di storia italiana.

Fonte principale: www.comune.matera.it

 

COME ARRIVARE:

Da Nord:

  • Autostrada A14 Bologna-Taranto con uscita a Bari Nord;
  • Prosegui per Altamura-Matera ed esci a Matera 2 per arrivare in centro.

Da Roma e Napoli:

  • Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria con uscita a Potenza;
  • Prosegui verso Metaponto sulla SS 407 “Basentana”;
  • Dopo Ferrandina Scalo, prendi l’uscita per Matera e percorri il Raccordo SS7 “Appia”;
  • Esci a Matera 2 e arrivi in centro.

 

COSA FARE:

Giunti a destinazione, ecco cosa fare:

  • Ammirare la Civita;
  • Visitare il Museo Laboratorio della Civiltà Contadina;
  • Break rigenerante con Loacker Lampone-Yogurt da 37,5g;
  • Scattare foto dal Belvedere di Piazzetta Pascoli.

 

  • Condividi