IL FUMETTO INCREDIBILE – Loacker

IL FUMETTO INCREDIBILE

Nel maggio del 1962, Stan Lee e Jack Kirby disegnano e colorano la prima uscita del fumetto l’Incredibile Hulk. Portalo sotto l’ombrellone e leggilo insieme a quattro supereroi Loacker.

 

Verde speranza.

Stan Lee “The Man” e Jack Kirby “The King of Comics” sono state tra le matite più appuntite della Marvel. Dalla loro collaborazione sono nati supereroi come i Fantastici Quattro, X-Man, Thor, Iron Man e l’Incredibile Hulk.

L’idea di dare spazio a un nuovo personaggio prende forma all’inizio degli anni ’60, negli Stati Uniti.

Tra gli americani serpeggia la fobia di un’eventuale guerra nucleare, una situazione che offre a Stan Lee e Jack Kirby lo spunto per lavorare all’eroe di cui le persone hanno bisogno.

Fogli, matite e colori alla mano, il Dottor Bruce Banner diventa il protagonista di una serie di fumetti che nel 2008 la rivista Wizard classificherà come il settimo miglior personaggio della Marvel Comics. Il verde dell’Incredibile Hulk fa la sua comparsa nel maggio del ’62 ed entra subito nei cuori di milioni di giovani.

La storia della trasformazione di Banner da brillante dottore a creatura dalla forza disumana è nota ai più, ma vi rinfreschiamo la memoria: Bruce viene coinvolto in un incidente durante l’esperimento di un nuovo ordigno atomico e, ogni volta che rabbia e stress lo assalgono, si trasforma nel verde Hulk. Il supereroe è sempre dalla parte dei più deboli e sfrutta la sua indomabile potenza contro i malvagi di turno.

Un fumetto che piace ai bambini sin da subito e che continua a essere amato anche dai grandi.

 

I supereroi Loacker.

Sotto l’ombrellone, passa il tempo tra qualche pagina di Hulk e gli eroi dell’estate Loacker. Chi sono? I fantastici 4. Hanno tutti un gusto fresco e intenso, le dolcezze su cui contare quando ce n’è bisogno:

Una pagina di Hulk e un Loacker, una pagina di Hulk e un Loacker. Così, fino a quando non arriva il tramonto.

 

Il potere del fumetto.

I fumetti possono essere di grande aiuto per gli studenti. Migliorano le competenze di lettura e di scrittura, oltre ad avere un linguaggio di facile comprensione.

Un’altra qualità risiede nella parte visuale e nella capacità di dare insegnamenti divertendo.

Dai fumetti sono nati capolavori senza tempo del cinema e hanno appassionato i giovani a tematiche delicate e che probabilmente avrebbero tralasciato.

Loacker e un buon fumetto: le più belle pagine d’estate.

  • Condividi